emma villas

Emma Villas sceglie Vikey per accogliere gli ospiti

La tecnologia come driver per la ripartenza del turismo

Emma Villas – Tour Operator Italiano nel settore degli affitti turistici settimanali di ville e casali di pregio, gestisce più di 400 strutture esclusive in molte zone d’Italia – a partire dalla stagione 2020 ha stretto una partnership con Vikey per una gestione semplificata del check-in e un’accoglienza sicura ed efficace. 

Tutte le proprietà di Emma Villas saranno infatti supportate da “Emma”, una Web-App multifunzionale per proprietari e ospiti sviluppata in collaborazione con Vikey. 

Emma una Web-App multifunzionale

Tramite “Emma” l’host potrà:

  • controllare in tempo reale le prenotazioni e i relativi dettagli;
  • assolvere in modo automatizzato agli adempimenti di carattere burocratico connessi alla locazione (comunicazione degli ospiti al portale Alloggiati Web, comunicazione Istat)
  • effettuare il pagamento della tassa di soggiorno 
  • ricevere al momento del check-in online (in anticipo rispetto all’arrivo in villa e non a fine soggiorno) i pagamenti forfettari richiesti (es. elettricità, riscaldamento, pulizie extra per animali ecc.).
  • vendere servizi aggiuntivialberghieri (pulizie extra, in house chef, prima spesa, ecc.) ed esperienze (tour enogastronomici, visite guidate, etc.).

I guest che alloggeranno in una delle suggestive strutture di Emma Villas inoltre, potranno godersi il soggiorno in sicurezza e relax fin dal primo istante poiché avranno completato tutte le pratiche burocratiche online, subito dopo aver prenotato, avranno ridotto al minimo i tempi dell’accoglienza in Villa e potranno acquistare tramite App servizi che rendano indimenticabile il loro soggiorno

La ripresa del settore grazie al self check-in

«Nell’ultimo anno, il turismo è stato tra i settori più colpiti dalla pandemia. I dati mostrano che, nel 2020, a livello globale è stato registrato un calo del 74% degli arrivi di turisti rispetto al 2019. Di contro, complice lo smartworking e la voglia di riappropriarsi della propria libertà, il settore degli affitti di ville e casali di pregio ha saputo fronteggiare con forza una delle peggiori crisi mondiali degli ultimi anni soprattutto grazie ai nostri connazionali. Questo risultato è stato possibile anche grazie ai proprietari che ci hanno affidato in gestione le loro ville, rassicurati dagli investimenti fatti dall’azienda su sicurezza, innovazione e smart hospitality (per il self – check in ad esempio), ma anche, come dicevo, grazie ai nostri connazionali che hanno riscoperto le bellezze del nostro Paese», ha dichiarato Giammarco Bisogno, presidente e ceo di Emma Villas srl.

Nel 2020, nonostante la crisi, Emma Villas ha registrato oltre 2.200 prenotazioni in ville, appartamenti di pregio e casali con piscina privata, per un totale di oltre 3.200 settimane prenotate in 14 regioni italiane. Una fetta di mercato che riguarda i proprietari di immobili di pregio che desiderano ottenere un ritorno economico senza dover garantire la presenza in loco. È proprio in questo contesto che si inserisce Emma Villas: grazie alla sua formula di gestione in esclusiva delle ville di pregio, è in grado di garantire un reddito annuo ai proprietari, sollevandoli dall’onere della gestione operativa dell’immobile e di avere certezze che difficilmente possono essere trovate altrove.

«Il sistema ideato da Emma Villas è unico nel suo genere ed è anche il segreto del nostro successo. Questo modello ci ha permesso di incrementare le acquisizioni di proprietà del 10% circa, anche in un anno di crisi come il 2020 e siamo fiduciosi che anche nel 2021 manterremo un trend di crescita nelle acquisizioni degli immobili. Oggi i dati ci dicono che più della metà degli italiani sta già pianificando una vacanza nel corso dell’anno e un cliente italiano su due, tra quelli che abbiamo ospitato nel 2020, ha già chiesto informazioni sulle nostre proprietà almeno per una settimana di soggiorno anche per il 2021. Ad oggi, tra gli stranieri, le tre nazioni dalle quali abbiamo ricevuto più prenotazioni sono Regno Unito, Stati Uniti e Germania. Guardiamo con fiducia ai dati che abbiamo registrato sin qui», ha concluso Bisogno.

Per maggiori informazioni su Emma Villas clicca qui.

Condividi sui social network

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin
Condividi su skype
Condividi su whatsapp
Condividi su telegram
Condividi su email