vacanze al sicuro

Reception virtuale. Le novità per le vacanze al sicuro

Siamo ormai tutti abituati a far il check in online prima di arrivare in aeroporto per prendere un volo e allo stesso modo si può fare ora il check in da remoto per entrare in albergo. La Start up Vikey infatti ha inventato la reception virtuale per gestire l’accoglienza degli ospiti di hotel, residence e campeggi che è già presente in oltre 3000 strutture ricettive in tutta Europa per rispondere alle nuove esigenze di distanziamento di sicurezza: Vikey permette ai viaggiatori di saltare la fila alla reception e aprire l’ingresso principale dell’hotel e la porta della propria stanza solo pigiando un pulsante sul proprio dispositivo mobile. 100% Covid- free. Il personale dell’albergo ovviamente riceve immediatamente l’informazione sull’ingresso dell’ospite per effettuarne la registrazione.

Test su tutti gli operatori turistici…

Qualche tempo fa il Presidente della Provincia autonoma di Bolzano, Arno Kompatscher, dichiarò di voler fare i test a tutti i turisti che arrivavano in Alto Adige. Un po’ come fece prima di lui il Presidente della Sardegna suscitando mille polemiche trasversali. Oggi invece è partito il progetto “Test in Alto Adige” che prevede l’esecuzione di 22.000 test sierologici rapidi a chi lavora negli alberghi e nelle strutture ricettive della provincia di Bolzano, con lo scopo di tutelare la salute sia dei cittadini che dei turisti. In collaborazione con l’Azienda Sanitaria Locale e la Croce Bianca, nell’arco di pochi giorni verranno testati tutti coloro il cui lavoro preveda il contatto diretto con i turisti.

Test gratis in hotel per i turisti

Sul Lago Maggiore, l’Hotel de Charme a Laveno è stato il primo a dichiararsi “Covid Safe Hotel” già un mese fa, prevedendo una serie di test rapidi non solo per i dipendenti ma anche per gli ospiti in ingresso nella struttura che apre il prossimo 3 Luglio. Ovviamente il test è gratuito ma non è obbligatorio: «Non ci vogliamo di certo sostituire a una clinica», ci ha detto il direttore Stefano Besani, «ma stiamo solo cercando il modo più efficace per far sì che gli ospiti si sentano tranquilli e si godano la vacanza. Solo nel caso la temperatura corporea del controllato sia maggiore di 37.5 gradi o qualcuno manifestasse i sintomi si applicherebbero le procedure di segnalazione e quanto previsto dai regolamenti». I controlli saranno fatti al personale con cadenza settimanale e a tutti quegli ospiti che non saranno in grado di fornire un certificato di negatività al momento del check-in.

Un albergo intero solo per la tua famiglia

Per stare al sicuro da ogni tipo di contatto indesiderato e per vivere serenamente la vacanza “distanziandosi” da tutti gli altri, la località alpina di Sappada (di recente passata con un referendum dal Veneto al Friuli Venezia Giulia) si è inventata l’iniziativa “Ritroviamoci a Sappada”. Chiamando il consorzio di questo suggestivo villaggio in mezzo alle Dolomiti, è infatti possibile prenotare una struttura intera dove stare da soli con la propria famiglia e con i propri amici! Dal B&B all’hotel con un massimo di dieci stanze, la struttura rimarrà ad uso esclusivo del gruppo di turisti.

Il nastro in spiaggia

Si chiama “Safe Beach Space” ed è il sistema approvato da Inail e Istituto Superiore della Sanità per garantire il distanziamento in spiaggia permettendo ai bagnanti di godere del mare: una serie di picchetti vengono infilati nella sabbia e successivamente vengono congiunti da un nastro alto un paio di spanne che permette di limitare il perimetro del proprio spazio. A differenza delle prime pareti trasparenti di plexiglas a cui si era pensato all’inizio, i palesi vantaggi del sistema Safe Beach Space stanno nel fatto di essere poco costoso, poco impattante e facilmente smontabile.

Il tunnel di disinfezione

Ci sono hotel, stabilimenti balneari, ristoranti e musei che desiderano dare un’ulteriore misura di sicurezza per gli ospiti che vi entrano attraverso un cosiddetto “tunnel di disinfezione”, una struttura ad arco lunga qualche metro che spruzza in aria una leggerissima nuvola di soluzione liquida disinfettante che non bagna e non macchia la pelle nè i tessuti ma neutralizza la trasmissione di funghi, batteri, virus e infezioni. L’azienda italiana Rubner ha appena messo in commercio il suo tunnel Asepta, il primo in legno facilmente smontabile e spostabile e quindi adatto alle attività turistiche.

Noleggi online di ogni tipo

Questa è la principale tendenza nella gestione dei servizi durante la Fase 3 post- Covid. Bikeit – The Bike Experience (bikeitexperience.com) è il primo marketplace dove prenotare online il noleggio di biciclette in oltre cinquanta noleggi in Italia e in Europa mentre Skouty (skouty.com) permette di pianificare le attività outdoor prenotando esperienze – dal rafting al parapendio, dalle guide alpine allo snorkeling – e i relativi accompagnatori certificati.

Clicca qui per l’articolo originale.

Condividi sui social network

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin
Condividi su skype
Condividi su whatsapp
Condividi su telegram
Condividi su email